Una storia di gusto

Le nostre origini, la ricetta unica
e il perfetto dopo pasto siciliano.

Averna è l'autentico amaro siciliano.

Dal 1868, l’Amaro Averna rappresenta la vera arte siciliana, con una storia che affonda le sue radici nella tradizione gastronomica dell'isola. La sua ricetta trasmette i sapori e gli aromi della terra in cui è nata e, tramandata di generazione in generazione, è diventata un classico del dopo pasto italiano.

Il gusto che ti apre un mondo

Averna è intenso e dolce-amaro, con note di arancia e liquirizia bilanciate da mirtillo, ginepro, rosmarino e salvia. Ogni assaggio ti trasporta istantaneamente in Sicilia, perché Averna è l’amaro che ti apre a nuove autentiche esperienze, non solo di gusto.

Averna – l’autentico amaro “del dopocena” italiano celebra il suo 150° anniversario con il lancio della prima versione invecchiata, Averna Riserva Don Salvatore. L’antica ricetta di Averna prevede l’invecchiamento in botti di rovere per 18 mesi, il cui risultato è un liquido maturo con ricche note di un “bouquet” mediterraneo, una bevanda ispirata a Don Salvatore Averna, che ricevette in dono la ricetta da Frà Girolamo, un monaco benedettino di Caltanissetta, in Sicilia, 150 anni fa.

La produzione di Don Salvatore Riserva

La produzione di Averna Don Salvatore Riserva è un segreto gelosamente custodito che ha origini da una combinazione di erbe, radici e spezie naturali con i profumi e le fragranze degli agrumi siciliani.
La sua raffinata miscela lascia un retrogusto morbido che esalta la qualità dell’esperienza organolettica: un incantevole mix di fragranze del legno mescolate ad un tocco di spezie e frutta secca come i fichi, bacche, prugne e un accenno di liquirizia.
Tutti gli ingredienti, compresi gli oli essenziali di limone e bucce d’arancia amara, melograno, erbe e frutti, sono selezionati con cura e infusi con alcool puro. Il prodotto viene poi mescolato con acqua per raggiungere la giusta gradazione alcolica, e successivamente filtrato e miscelato con altri ingredienti naturali quali zucchero, alcool e acqua.
Il prodotto viene infine lasciato nelle cantine per 18 mesi all’interno di botti di rovere, fino a quando tutti gli ingredienti sono ben miscelati.
Il risultato vale l’attesa.